Camera da Letto

La camera da letto è una delle stanze più riservate e private della casa, l’ambiente che solitamente viene meno mostrato agli ospiti al contrario del soggiorno o della cucina. Dietro la porta della camera è in agguato l’accumulo facile, la trasandatezza, la fretta della mattina quando ti prepari e non trovi niente. Diciamo inoltre la verità…chi ha voglia di rifare il letto tutti i giorni? Questo è un punto cruciale di cui ti parlerò tra poco.

Praticamente la camera da letto è soggetta a diventare, paradossalmente, un deposito di abiti e oggetti.

In realtà la camera dovrebbe essere la stanza più accogliente e rilassata della casa in cui recuperi pace ed energie. Per questa ragione non è saggio avere sempre in vista faccende da svolgere e compiti incompiuti. Ok, da dove iniziamo?

Camera da letto - Riordino della casa - Clara Romanelli

Inizia da qui: rifare il letto ogni mattina

Questo è il tuo punto di partenza. Supera le tue idiosincrasie sul rifare il letto ogni mattina azzera il volume quando senti la vocina nella tua testa che ti suggerisce “per quale motivo perdi tempo a rifare il letto se tanto stasera lo disferai di nuovo?”.

Quello che ti dico con sicurezza è che rifare il letto non è l’azione banale che sembra. Capire ciò è fondamentale. Riordinare il letto è lo slancio per far partire la giornata con il piede giusto, lo stato d’animo un compito portato a termine è positivo. Questo è perfettamente in linea con il discorso dei piccoli step per progredire perché sistemare il letto non è un gesto isolato ma l’inizio di una nuova giornata per sciogliere piccole tensioni e liberarsi di accumuli inutili. Una nota importante:  scegli biancheria e cuscini che ti piacciono e valuta qualità e quantità di coperte e accessori perché potrebbero scoraggiarti in questa operazione quotidiana.

 

Ora procediamo con il resto

Dopo aver fatto prendere aria al letto e dopo averlo rifatto o cambiato le lenzuola se necessario puoi andare avanti con il resto del MetaRiordino. Lo schema è questo e cioè inizia dalla porta in senso orario, raccogli quanto si trova sul pavimento e prendi dei contenitori che ti serviranno per:

  1. i vestiti che devono rimanere nella camera da letto;
  2. i vestiti che vanno regalati;
  3. oggetti che devono rimanere nella camera da letto;
  4. oggetti da spostare che non ha senso stiano nella camera da letto bensì in altre stanze.

Non dimenticare di avventurarti sotto il letto per controllare che non ci siano oggetti o indumenti inavvertitamente nascosti.

A questo punto è utile dare uno sguardo d’insieme per valutare se non ci siano pezzi di arredamento superflui come una poltrona utilizzata o una cyclette.

Accanto al letto

Vicino al letto la semplicità è una buona abitudine così come è indispensabile avere un punto luce da gestire in autonomia. Sul tuo comodino devono presenziare oggetti essenziali come la sveglia, un bicchiere d’acqua dei fazzoletti e al massimo oggetti per la lettura come un libro e occhiali da vista se ne fai uso.

Le luci controllate in maniera indipendente ad ogni lato del letto possono essere sistemate sopra la testiera del letto o magari puoi utilizzare delle piantane snodabili per evitare le classiche lampade da appoggiare sui comodini.

Per aumentare lo spazio a disposizione puoi sfruttare strategicamente altri spazi nelle aree limitrofe al tuo letto.

 

Sotto il letto

Sotto il letto puoi organizzare dei cassetti estraibili o dei contenitori con delle rotelle per riporre la biancheria per la camera e le coperte fuori stagione.

 

Sopra il letto

Sistema delle mensole sopra la testiera del letto o sopra il comodino ad un’altezza ragionevole. Le mensole possono essere dedicate a riporre libri o piccoli oggetti che magari servono in un preciso momento come medicine, crema per le mani una tazza di tè,  ecc.

 

Mobili principali e mobili secondari della camera da letto

La scelta dei tessuti, dei colori e delle texture deve essere personale e assecondare i gusti di chi dorme nella camera mentre la scelta dei mobili deve essere razionale e rapportata allo spazio a disposizione. I mobili base sono:

  • il letto matrimoniale
  • due comodini
  • un comò o cassettiera
  • un armadio

In camera possono inoltre essere presenti:

  • poltrona
  • divanetto
  • panca
  • sedie
  • toletta con specchio
  • tv + relativo mobile

 

Ovviamente in funzione dello spazio e delle tue abitudini scegli quali mobili ti occorrono effettivamente. Ad esempio se hai molti abiti e accessori considera che un armadio è alto il doppio di un comò ed è più grande pur occupando la stessa superficie dunque magari ti conviene optare per due armadi anziché per un comò e per un armadio.

È sempre opportuno pianificare ogni aspetto per promuovere l’effettivo relax e la reale comodità di questa stanza. Nel caso del mobile TV per esempio tieni presente che dovrebbe essere centrato rispetto al letto e quando guardi lo schermo deve trovarsi circa all’altezza degli occhi. Escogita inoltre un sistema per tenere puliti e nascosti i cavi.

 

Organizzazione e pulizia

Periodicamente (ogni paio di mesi) fai mente locale per evitare che le vecchie abitudini non riprendano piede. Liberarsi del superfluo è fonte di gioia, vivere nel passato pieni di oggetti e di ricordi, soprattutto in camera, turba la nostra quiete. Può accadere alle volte che ci sorprendiamo a farci cogliere dalla tristezza o dalla nostalgia prima di andare a dormire. Non ci piove, tutto ciò è pessimo, senza contare che l’organizzazione e la semplicità facilitano il momento delle pulizie.

Per le pulizie ti suggerisco di creare due liste: una settimanale e una per i cambi di stagione, e poi si sa che le pulizie sono sempre una buona occasione per gettare il superfluo dunque rispetta la tabella di marcia con senso pratico per ritrovare la  leggerezza che meriti.

 

Guardaroba e armadi

Parlando di camera da letto non si può fare a meno di parlare della questione armadi. Prima di tutto svuota il contenuto di cassetti comò e armadio tutti sul letto. Tieni ciò che è comodo, in buone condizioni e della tua taglia. L’obiettivo è un armadio organizzato sulla base delle tue esigenze.

 

Rimetti nei cassetti il simile con il simile

 

Goditi il riposo ristoratore!

A questo punto il lavoro è finito.

Di notte la stanza trasmetterà una sensazione di calma e riposo e la mattina al risveglio di accorgerai di provare benessere e non potrai fare a meno di notare il senso di rigenerazione che deriva dal MetaRiordino.