Mindset, il vantaggio di essere felici

Arriva il momento di gettare le base per un Mindset positivo.

Gennaio, sono passate le Feste, ecco il nuovo anno. Tutto corre alla velocità della luce e il tempo passa.

Le vacanze, se eri in ferie, probabilmente hanno rallentato e scombinato i tuoi ritmi mentre se hai lavorato le Festività hanno accellerato i ritmi e ti hanno portato un carico emotivo e di lavoro abbastanza importante.

Quante emozioni e sensazioni hai provato? Domanda retorica…lo so già! Sicuramente molte, diverse e, alle volte, contrastanti. Ti dico subito che è normale ma ti dico anche che tu hai il potere! 

Stati emotivi e sensazioni

Hai la tua bacchetta magica e le risorse le hai dentro di te, puoi fare molto! Una delle prime cose che mi preme dirti è di non abbandonarti alla corrente, non restare in balìa degli eventi. La serenità, la tranquillità derivano dalla consapovelezza e dal giusto atteggiamento. Per fare i giusti passi occorrono le domande giuste.

Ad esempio: Cosa vorresti fosse diverso intorno a te? Cosa credi che ti influenzi durante il giorno? Cosa influenza il tuo atteggiamento? Riprendo il concetto di Mindset che trovi all’inizio dell’articolo.

Il Mindset è l’insieme delle credenze, convinzioni, valori che costruisce il tuo atteggiamento mentale rispetto alla realtà che ti circonda. È ciò che determina il tuo comportamento rispetto a ciò che ti capita.

Il tuo atteggiamento si modifica in base a ciò che ti capita e anche in base al contesto in cui ti trovi.

Prova a pensare che succederebbe se potessi influenzare il tuo Mindset. Le parole chiave che entrano in gioco sono: credenze, valori, atteggiamento, resilienza.

Mindset positivo, il giusto atteggiamento grazie al MetaRiordino di Clara Romanelli

 

 

 

 

 

 

 

 

La domanda principale è “Che cosa è importante per te oggi?” Ciò che più deve essere presente alla tua consapevolezza è che i valori cambiano. Altra domanda: Che differenza c’è tra un bisogno e un desiderio? Te lo dico subito: il bisogno è imperativo e il desiderio è contingente. A tal proposito, hai letto il mio post sulla tavola dei desideri?

Mindset, capire proprio percorso per non generare conflitto. Il supporto del MetaRiordino di Clara Romanelli

Bisogna sempre ricordare che il bisogno è interno per cui se non siamo in grado di esprimerlo sicuramente andiamo incontro ad un conflitto. Ogni conflitto è la tragica espressione di un bisogno insoddisfatto.

Perdere il senso del proprio percorso è facile, smarrirsi è un attimo. La concentrazione non è sempre la stessa e la confusione è dietro l’angolo se non si è preparati o supportati. Questo è anche il compito del mio metodo il MetaRiordono, fare chiarezza con semplicità sulla strada da percorrere. Cambiare, o meglio, trovare il Mindset giusto è importante perché ti aiuta  raggiungere la soddisfazione e la felicità che meriti.

Sei in grado di riconoscere il conflitto? Sai riconoscerlo, evitarlo o gestirlo?

Più ti conosci più sei in grado di vivere una vita in armonia e ricca di soddisfazioni.

Molto importante è riconoscere il proprio dialogo interiore, riconoscere la propria voce e capire come ci rivolgiamo a noi stessi. Il giusto contatto con la realtà e una buona introspezione portano alla costruzione di un sano Mindset.

Conosci te stesso

consapevolezza per cambiare il proprio MindsetSpesso si fa l’errore di prenderla sul personale, questa è una forma di egocentrismo, L’egocentrismo non è altro che il perseguimento del proprio bisogno. Prendere le cose sul personale ha un duplice aspetto negativo:

  • ti carica di troppa responsabilità
  • ti mette su un piano superiore agli altri

In nessun caso esiste vantaggio.

Si tende inoltre ad interpretare situazioni e parole, la logica ti porta da A a B, l’immaginazione ti porta ovunque.

 

L’unica cosa che può fermare un fiume di supposizioni è una buona dose di fiducia in sé stessi. Inoltre quando hai un dubbio chiedi sempre, non devi supporre, devi sapere.

Le aspettative disattese sono dure da digerire. Osserva il mondo attorno a te e non avere sempre fretta di dare il tuo contributo.

Fai sempre del tuo meglio. Non strafare, non cercare di fare più di ciò che è realmente sotto il tuo controllo a sotto la tua responsabilità. Quando riconosci il tuo limite sei sempre in equilibrio.

conoscenza di sé stessi

Concludo questo post con un pensiero tratto dal Talmud che trovo perfetto per sintetizzare quello che ti ho detto poco fa: “Non vediamo le cose per come sono, le vediamo per come siamo.”

MetaRiordino, Mindset e saggezza
Resta umile, lavora sodo e sii gentile.
Il writing su questa tazza condensa diverse perle di saggezza.
Quello che ti posso dire è che è più facile e divertente di quanto sembra seguire queste indicazioni.

 

Mi sono soffermata solo su alcuni punti, molto altro ci sarebbe da dire, molte le riflessioni e il lavoro da fare per centrare il proprio Mindset.

Io, come sempre, sono disponibile ad aiutarti.

Contattami, anche solo per info più approfondite o per un confronto, ne sarei davvero felice:

  • info@clararomanelli.it
  • +39 339 320 6495679  (se vuoi scrivi via WhatsApp)

 

 

 

 

 

Post Correlati