A Casa

GLI AMBIENTI DELLA CASA

Abitare luoghi “disorganizzati” condiziona e ostacola il benessere delle persone sotto ogni punto di vista. Sono coinvolte diverse sfere: la salute fisica, la salute psicologica e persino le finanze.

La casa dovrebbe essere lo spazio che ti accoglie e che ti rispecchia, lo spazio che è bello vivere da soli in relax ma anche con famiglia e amici.

Assegnare ad ogni stanza una diversa destinazione d’uso con soluzioni congeniali che rispecchiano le abitudini di chi vive e frequenta la casa aiuta gli equilibri del quotidiano e, più in generale, della tua esistenza. Attraverso il metodo del MetaRiordino (mettere il link all’articolo) è possibile ottenere questo.

Gli spazi sovraccarichi creano muffe e polvere, elementi nocivi che generano ambienti non salutari soprattutto per chi soffre di allergie. Senza contare che non si riesce mai a trovare ciò che serve e tutto ciò che è inutile costituisce un ostacolo su cui è facile inciampare o impigliarsi.

La disorganizzazione aumenta lo stress, gli spazi diventano ansiogeni e opprimenti. Il disordine, che poi crea inevitabilmente sporcizia, diventa un deterrente per invitare gente a casa, crea imbarazzo. Si procrastinano inoltre decisioni perché si avverte oppressione e confusione.

Ambienti - Riordino della casa - Clara Romanelli

Capita alle volte di trovarsi costretti ad affittare depositi, garage o magazzini per contenere la roba straborda in casa, rendendo gli spazi angusti e non vivibili.

Accumulare oggi è davvero facile, con le carte di credito o le carte prepagate spesso non hai la portata di quanto spendi effettivamente. Comprare online dove vuoi e a qualsiasi ora del giorno e della notte favorisce lo shopping d’impulso.

L’accumulo e la mancata gestione di ciò che possiedi è anche costoso, pensa ai mancati pagamenti di bollette e avvisi di scadenza non visti. Per non parlare dei cibi scaduti in frigo.

Condivido con te un episodio significativo. Un mio amico pur avendo a disposizione un garage spazioso e attrezzato non parcheggiava mai l’auto all’interno del suo box perché è pieno di vecchi mobili, libri ammuffiti e attrezzatura da sci obsoleta. Quest’inverno, in seguito ad una violenta grandinata, la sua macchina è stata danneggiata seriamente.

Alla luce di questo episodio, dopo avere speso una bella cifra per riparare cristalli e carrozzeria, si è trovato a realizzare che se avesse avuto l’opportunità di riparare la macchina sotto il suo garage, anziché lasciarla in strada come si è visto costretto a fare, avrebbe potuto evitare quella seccatura e quell’uscita di finanze non programmata.

Di fronte al “danno” qualcosa è scattato nella sua mente e ha poi chiesto il mio aiuto. Il paradosso è che quel giorno di maltempo erano al riparo un sacco di oggetti vecchi, inutili e polverosi ma non la sua amata autovettura! Qui è scattata la scintilla. Siamo partiti dal garage per poi “MetaRiordinare” anche altri ambienti della casa che versavano in uno stato “critico”.

In realtà se vogliamo essere precisi il decluttering (link all’articolo) si può e si deve praticare non solo su ciò che di tangibile possediamo ma anche e soprattutto al nostro mondo digitale. Mi riferisco a pc e device pieni di dati e foto.

Come per il mondo reale le domande da porsi per eliminare facendo spazio con criterio sono semplici e meravigliosamente efficaci:

  • Lo voglio?
  • Mi piace?
  • Lo uso?
  • Lo finirò mai?
  • Lo tengo perchè mi sento in colpa?
  • Mi potrebbe servire?
  • Potrei cambiare idea?

Tieni presente che ciò che declutteri, che elimini puoi buttarlo o regalarlo in alternativa, se la persona a cui è destinato quell’oggetto lo desidera. Si può anche verificare che un oggetto inutile in una stanza diventi utile in un’altra (ad esempio un porta burro decorato con fiorellini, una volta eliminato dalla mia cucina ha conosciuto nuova vita come porta saponette profumate nel bagno).

Le possibilità sono tante, abbiamo l’opportunità di organizzare i nostri ambienti in relazione alle nostre necessità e al nostro stile di vita.

Nei prossimi articoli ho pensato di parlarti di ogni singola stanza della casa focalizzandomi su quegli aspetti imprescindibili che portano ad un benessere abitativo tout court. Inizieremo con il soggiorno…